ITALIANI A SUNDERLAND

giacchei

Dopo il match entusiasmante vinto contro gli Spurs, Paolo Di Canio ha anche voluto parlare dell’impatto molto positivo dei “suoi” italiani con la nuova maglia. Se per Vito Mannone la realtà del calcio inglese non è una novità, visto i precedenti in terra britannica, quello di Emanuele Giaccherini è stato un debutto con i fiocchi; spirito giusto, grinta costante, voglia di fare e non strafare han subito fatto capire che la difficile Premier League per i calciatori nostrani non sarà un problema per lui.

Giaccherini tackle

Scivolate, tackles duri, tanta corsa e sostanza han caratterizzato questa prima fase della nuova esperienza per il calciatore azzurro, tanto che il manager si dice molto soddisfatto visto che a suo avviso al momento Giaccherini è solo al 30-40 % del proprio potenziale atletico. Di Canio ha anche riferito che i suoi due conterranei non faranno la fine di Balotelli, Aquilani o Dossena che in Inghilterra non si son mai adattati e son ritornati con più o meno gloria nel campionato italiano.

Mannone

Per Mannone da rimarcare l’ottima prestazione con tre interventi da circoletto rosso, buona tenuta mentale e pieno controllo del reparto difensivo.

Lascia un Commento